Se sarei il Sindaco di Cuorgnè

IO_BEPPE
Buongiorno/buonasera, scusate l’attesa.

Potrei elencarvi una marea di motivazioni e addurre scuse dozzinali quali
Continua a leggere

Annunci

Storiella non-sense. Per appassionati.

Arriva un greco non armato, agile di anca, saccente di verità.
Usò preti (tre si può!), chiavò rane (le fotte gente rara, sai che nuova).
Ci ha un vaso e varie palette, lo suca in gola col naso grigio.
Conta stelle, ma vi farà ‘na pompa?

I miei problemi con gli anagrammi continuano.
La frase che ho partorito è stata fatta con i nomi delle cittadine canavesane.
Rivarolo lasciato appositamente fuori, ma sempre col sorriso.

Le città sono qua sotto.
(Non sono pazzo, davvero, il mio problema con gli anagrammi è noto)

arriva  – Rivara
un greco – Cuorgnè
non armato – Montanaro
agile – Agliè
di anca – Candia
saccente di verità – Cascinette d’Ivrea
usò preti – Pertusio
Tre si puòPertusio
chiavò rane – Chiaverano
le fotte – Feletto
rara gente – Argentera
sai che nuova – Chiesanuova
ci ha un vaso e – Chiesanuova
varie – Ivrea
palette – Alpette
lo suca – Caluso
in gola col – Oglianico
naso grigio- San Giorgio
conta stelle ma – Castellamonte
vi farà – Favria
‘na pompa – Mappano

Tutti i diritti riservati.

Vacanza alternativa in Toscana. Ricordi di un estate.

Io me la ricordo bene l’estate del 2012 e quella mini-vacanza in cui 4 lupi da monta partirono da Rivarolo Calabrese (TO) in direzione Toscana, prenotando all’ultimissimo per i giorni di Ferragosto a Viareggio.
Ouuu…mica stiamo parlando di Ospedaletti qua.
Appartamentino a Viareggio, sole, alcool.
E sei in pole position.

La curiosità mi spinge però a chiedere all’organizzatore, di cui tacerò il nome per non  Continua a leggere

Pausa pranzo al ponte sulla Dora.

10703604_782887871757448_2037601410702639566_n

Scusate per la scurrilità del linguaggio.

(READER DISCRETION IS ADVISED)

Per la seconda volta in pochi giorni un maledetto bocia del Liceo Gramsci mi sveglia in pausa pranzo mentre sono in modalità pennichella sul ponte pedonale della Dora.
Classico biondino piccoletto impestato di 15 anni.

La passerella sulla Dora è un ponte pedonale di legno che in mezzo ha una panchina lunghissima sulla quale ci si può riposare dopo un’intensa mattinata di lavoro, la vedete dalla foto.
Quest’estate mi sono fatto delle curcate che non vi dico.
E comunque è nei pressi del Liceo Gramsci ad Ivrea.

Il ragazzo in questione batte appositamente e ripetutamente una mano sul legno in modo che mi rimbombi nelle orecchie e mi svegli di soprassalto.

Non ci sarà una terza volta perchè gli ho mollato un ceffone talmente forte ed improvviso che ha detto “Ahia!” anche l’amico che era con lui.

“Vado a chiamare mio padre” dice lui, pietrificato e frignante.
“Per me puoi anche chiamare il Padreterno, ne ho pure per lui”
“Cazzo di nonno di merda, ma vaffanculo va!” ora urla
“Prova a svegliare tuo nonno nel riposino del dopo pranzo e vedi se non ti fa assaggiare la cinghia”
“Te la prendi coi più piccoli! Sono minorenne e tu mi hai messo le mani addosso! Ti denuncio, merda!”
“Anche tua mamma era minorenne quando me la sono scopata”
“Ma che caz-”
“Luca, sono tuo padre.”


Prostituzione non intellettuale.

Mi rifaccio ad un post indignato della M*r*r8 di qualche tempo fa.
Ho lasciato passare un paio di mesi prima di commentare perché la ragazza in questione è permalosa e mi sega sempre.

Ce l’aveva con un signore che alle 10 della mattina andava a puttane.

Se posso dire la mia (e penso di potere, dato che siamo sulla mia pagina), ad una certa età quando tira bisogna approfittarne e se sono le 10 della mattina e la vostra amichetta è ad un corso di punto croce, non resta che la sana e vecchia prostituzione.

Che rimane la maniera migliore per risparmiare soldi, quando si tratta di donne.
Io non giudico il mestiere più vecchio del mondo, nè chi lo frequenta.
A Cuorgnè qualcosa abbiamo, in un paio di non ben identificati alloggi del centro.
Non so se sono ancora li’.
Erano più che altro Asian (uso il termine tecnico per gli sgamati di Youporn).

Non male le cinesi, ce n’è una che ogni tanto potete vedere a passeggio per Lo Borgo che è tanta roba.
Solo per aver scritto questa cosa sarò sgozzato e infilato nei ravioli al vapore che vi piacciono tanto, perche’ il marito fa chiaramente parte della Yakuza.

Io sono stato con una ragazza cinese tempo fa.
Mi lasciò lei perché, a suo dire, ero troppo intelligente.
Mi diceva sempre “Tloppo colto, tloppo colto”.

Non credo di averla mai capita fino in fondo.

Lettera aperta al mio Sindaco

Lettera aperta al mio sindaco, Giuseppe Pezzetto.

Ciao Sindaco, alcuni temi caldi e ti prego di non interrompermi fino a che non ho finito perchè ora mi girano veramente le palle.

Se il LIDL chiude la colpa è solo tua capito? Tuaaaaa!
Non mia, non sua, di nessun altro se non TUA.

Per non parlare di tutti i cani che vengono continuamente abbandonati durante il periodo delle vacanze, per i quali a me pare che tu non faccia niente.
Cosa fai tu per i cani che vengono abbandonati?
Niente.
La domanda è: perchè?
Forse non ami gli animali?
Sei per la vivisezione probabilmente.

Sicurezza sulle strade.
Tempo fa c’era un cinghiale in centro, poi è scappata una mucca.
Io un giorno ero dal macellaio e mi son trovato davanti la Bria.
Chi deve vigilare dov’è?

Ai giardinetti c’è troppa ghiaia.

Le giostre che tornano in piazza sono un’ottima idea, purchè le facciate chiudere alle 21.
Tranne lo scivolo, che può tirare avanti fino alle 22.
E il porcaro, fino alle 23.

Parliamo del centro di Cuorgnè.
Vuoi davvero chiuderlo al traffico?
Poi dobbiamo girare a piedi.
A piedi!?
Non ti sono chiare alcune cose, Sindaco.
Noi vogliamo girare in macchina, Sindaco.
Solo a Cuorgnè però.
Perchè a Rivarolo giriamo volentieri a piedi lasciando la macchina lontana, perchè o parcheggiamo alle poste, o alle Orsoline o alla PAM, per evitare i parcheggi blu che sono anche cari.
A Cuorgnè i parcheggi sono gratis, non hai pensato di mettere dei parcheggi a pagamento?
A Rivarolo ci hanno pensato e senza chiedere a nessuno lo hanno fatto.

Ai giardinetti c’è poca ghiaia.

Ti pregherei inoltre di non fare il populista per tenerci buoni ed evitare lamentele.
Mi spiego meglio: ci lamentavamo che non c’era una festa della Birra a Cuorgnè, che ce l’hanno pure a Valperga mentre da noi no.
E tu cos’hai fatto?
Hai organizzato una festa della birra a Cuorgnè.
Ma dai.
Non solo noi non ci siamo venuti, ma spiegaci piuttosto perchè non c’è la Sagra dello Spiedino, che c’è anche a Feletto ma da noi no!
Noi quest’anno vogliamo mangiare spiedini, la birra non ci interessa più, prenderemo la macchina e andremo a berla a Valperga.
Preferiamo andare là, parcheggiare praticamente a Salassa e tornare indietro di un chilometro a piedi, anzichè fare una passeggiata fino al parcheggio del Ponte Vecchio a berla lì.

La storia delle giostre che tornano in piazza poi è una cagata pazzesca.
Tolgono un sacco di parcheggio e creano disagio.
No ma dai, rimandale al ponte vecchio.

Tema rifiuti.
Non ti ho mai visto in giro a raccoglierli.
Io credo che tu debba essere il primo a dare l’esempio, invece non porti nemmeno fuori il bidone dell’umido nel giorno giusto.
Che tanto eventuali multe mica le paghi tu, le paghiamo noi!

E poi con tutti i soldi che prendi potresti offrirmi almeno un caffè, che tra l’altro dal primo gennaio è passato PER CAUSA TUA da 1 euro ad 1 e 10. A Rivarolo costa molto meno, lo sai?
No che non lo sai.

Ti saluto, caro Sindaco, ho cercato di farti notare alcune cose certo che la critica, quando è costruttiva, è sempre ben accetta.

PS: il mercato di giovedì? Veramente?
Ma non potevi decidere di farlo un altro giorno?

(Un paio di giorni dopo mi è arrivata questa lettera di risposta. Non essere capiti fa male dentro.)